| Home | Cerca | Galleria Immagini | The Mellophonium Bookshop |
venerdý 24 settembre 2021
Direttore: Romano Lupi
Responsabile online: Marco Scolesi
| News | Articoli | Rassegne | Recensioni | Interviste |
Siena Jazz: si dimette Franco Caroni e i musicisti si mobilitano. Rava: "Una risorsa insostituibile"
Scritto da Marco Scolesi   
lunedý 19 luglio 2021
SIENA - Il mondo del jazz italiano si sta mobilando per Siena Jazz e nello specifico per sostenere lo storico fondatore e direttore artistico Franco Caroni, dimissionario. "Non sono più gradito", ha detto, dopo che il Consiglio Comunale di Siena aveva modificato lo Statuto. A prendere il suo posto Fabio Bizzarri, già vice presidente. Sulla questione è stata lanciata una petizione su Change.org dall'associazione I-Jazz e anche il trombettista Paolo Fresu si è espresso commentando: "Con le dimissioni di Caroni messa a rischio la vita dell'Accademia". In queste ore, inoltre, è intervenuto anche Enrico Rava, figura storica del jazz italiano, trombettista ammirato a livello internazionale. Nella sua lettera, indirizzata al sindaco di Siena Luigi De Mossi, scritta a seguito delle dimissioni di Franco Caroni da Siena Jazz, scrive: "Gentile signor sindaco, Siena Jazz è Caroni. L'ha ideata, fondata e portata al suo attuale e indiscusso livello internazionale. Motivo per cui, ritengo inconcepibile il modo con cui è stato indotto a dare le dimissioni, nel silenzio più assordante del Consiglio d’Amministrazione e, soprattutto, dell’attuale presidente, chiaramente inadeguato alla posizione e alle responsabilità di un’associazione di fama mondiale come quella di Siena Jazz. Una persona come Caroni rappresenta una risorsa attualmente insostituibile per Siena Jazz. Cercare, quindi, di farlo passare per un vecchio “rudere” del passato o una persona da sostituire velocemente per il bene di Siena Jazz e del suo sviluppo futuro, vuol dire non solo non aver capito - e non aver notato - lo sforzo di modernità e di spinta innovativa che Caroni sta tuttora portando avanti nella didattica, ma anche il vantaggio per l’immagine stessa della città, sia sul piano culturale che musicale. Significa, inoltre, interrompere un percorso ormai consolidato e riconosciuto a livello internazionale, un riferimento e una certezza per moltissimi giovani che ogni anno investono tempo e fortuna scegliendo, non a caso, Siena Jazz e tutto quel che rappresenta".
 
© 2021 The Mellophonium Online | P.I. 01241050085

 
Iscritto all'Albo della stampa periodica del Tribunale di Sanremo. Autorizzazione n░ 1/03 del 4.2.2003
Seguici su: