| Home | Cerca | Galleria Immagini | The Mellophonium Bookshop |
mercoledý 25 novembre 2020
Direttore: Romano Lupi
Responsabile online: Marco Scolesi
| News | Articoli | Rassegne | Recensioni | Interviste |
Recensendo [cd]: "I bemolli sono blu" di AB Quartet
Scritto da Adriano Ghirardo   
martedý 13 ottobre 2020
AB Quartet è un progetto del pianista Antonio Bonazzo attivo dal 2009 e stabilizzatosi, dal 2015, con la formazione attuale che lo vede affiancato da Francesco Chiapperini ai clarinetti, Cristiano Da Ros al contrabbasso e Fabrizio Carriero alla batteria e percussioni. Questo secondo lavoro discografico, inciso nel 2018 e recentemente pubblicato da TRJ Records, è ispirato alla figura di Claude Debussy di cui ricorreva il centenario della scomparsa al momento della registrazione. Non si tratta, però, di una rilettura swingata del suo repertorio (alla Jacques Loussier sull'opera di Bach) né di oscure e sperimentali trame “Third stream”. Perché Bonazzo, arrangiatore e autore di buona parte dei brani, prende spunto dall'universo di Debussy per creare musica nuova in cui si percepisce l'atmosfera originaria pur nella rispettosa diversità. La scelta del clarinetto conferisce quell'aura cameristica adatta a tenere insieme momenti scritti di influenza classica e libera improvvisazione in chiave moderna. Il risultato, al di là dell'indubbia difficoltà esecutiva, è quello di sette tracce che scorrono piacevolmente grazie a doti melodiche che attutiscono l'impatto di ritmiche dispari e armonie non convenzionali. Un disco del nostro tempo che ci spinge a riascoltare l'opera di un genio che, da Bill Evans a Chick Corea passando per il modalismo davisiano, ha influenzato generazioni di jazzisti.
 
© 2020 The Mellophonium Online | P.I. 01241050085

 
Iscritto all'Albo della stampa periodica del Tribunale di Sanremo. Autorizzazione n░ 1/03 del 4.2.2003
Seguici su: