| Home | Cerca | Galleria Immagini | The Mellophonium Bookshop |
domenica 16 dicembre 2018
Direttore: Romano Lupi
Responsabile online: Marco Scolesi
| News | Articoli | Rassegne | Recensioni | Interviste |
Nizza: al Forum Nord dopo due anni Ŕ tornato il quartetto di Ravi Coltrane. Superiore l'affiatamento
Scritto da Adriano Ghirardo   
venerdý 13 marzo 2015
NIZZA - La programmazione del “Nice Music Live” regala agli appassionati, da febbraio a giugno, decine di appuntamenti musicali che spaziano dal jazz alle musiche etniche, dal blues al funky accendendo di passione la stagione primaverile ormai alle porte. La serata del 10 marzo ha visto esibirsi, nella sala del Forum Nice Nord, due quartetti composti da sax, piano, basso e batteria guidati dal musicista locale Pierre Marcus e dal noto Ravi Coltrane. Nel quartetto del giovane contrabbassista nizzardo si è distinto per gusto improvvisativo il sassofonista Benjamin Boutant in grado di interpretare con lo spirito giusto le partiture composte dal leader. Il concerto si è sviluppato su coordinate di jazz moderno vicine al Wayne Shorter degli anni 60 con brani che, pur nella modernità armonica, privilegiavano la cantabilità dei temi. Mickael Berthelemy al piano e Alexandre Gauthier alla batteria hanno dato il loro contributo ad un combo che, reduce da una recente incisione, promette di rinsaldare una scena jazzistica effervescente. Il clou della serata ha visto tornare sulla scena il quartetto di Ravi Coltrane a poco più di due anni dall'esibizione alla Salle Grappelli di Cimiez. La formazione, completata da David Virelles al piano, Dezron Douglas al contrabbasso e Johnathan Blake alla batteria, pare aver fatto tesoro dell'attività svolta in questi anni ed ha dimostrato un affiatamento ancora superiore rispetto ai già notevoli standards raggiunti in precedenza. Se Ravi è un leader ormai affermato, la sorpresa è costituita dalla maturità del pianista cubano che, come certificato dall'esordio solista su Ecm, rilegge con personalità e spirito innovativo la storia del jazz moderno. A parte l'iniziale omaggio ad Ornette ("Bird food") e la toccante ballad “For Turiya”, che il compianto Charlie Haden compose in onore di Alice Coltrane, il repertorio era composto da brani del leader e del funambolico Johnathan Blake, sempre più motore esplosivo di ogni progetto di cui faccia parte. Il quartetto si muove con sorprendente nonchalance in tutti i contesti, dall'intimismo di alcune pagine all'energia travolgente di altre, senza mai far prevalere la tecnica sull'espressione artistica. E questo, in tempi di cerebralismi e virtuosità a buon mercato, è tratto distintivo e fondamentale per l'apprezzamento di un caloroso pubblico. Ora, per gli appassionati di jazz, l'appuntamento è al 4 aprile per l'esibizione del nuovo talento del jazz vocale Cecile Mc Lorin Salvant al Theatre Lino Ventura ed al trio di Enrico Pieranunzi il 18 aprile nuovamente al Forum Nice Nord. Si prospetta una stagione calda nelle accoglienti sale della città di Nizza.
 
© 2018 The Mellophonium Online | P.I. 01241050085

 
Iscritto all'Albo della stampa periodica del Tribunale di Sanremo. Autorizzazione n░ 1/03 del 4.2.2003
Seguici su: