| Home | Cerca | Galleria Immagini | The Mellophonium Bookshop |
domenica 16 dicembre 2018
Direttore: Romano Lupi
Responsabile online: Marco Scolesi
| News | Articoli | Rassegne | Recensioni | Interviste |
Interviste
Intervistando: Umberto Germinale, fotografo, "Con Miles Davis racconto il mio jazz". Mostra e libro
Scritto da Marco Scolesi   
giovedý 06 dicembre 2018
OSPEDALETTI - In questi ultimi anni, ad Ospedaletti, molti hanno associato il nome di Umberto Germinale, classe 1960, soprattutto alla sua attività amministrativa, poiché assessore della Giunta Blancardi. In realtà, però, Germinale è un bravissimo fotografo (fa parte della prestigiosa Phocus Agency) e un appassionato di jazz (sua la direzione artistica del festival "Jazz sotto le stelle"). Queste due passioni ora convivono in una mostra e un libro dedicati a Miles Davis. Dal 7 al 27 dicembre, al Forte di Santa Tecla di Sanremo, sarà visitabile una sua esposizione fotografica sul grande trombettista americano e sui musicisti che negli anni hanno suonato con lui (oltre 50 scatti in bianco e nero, dalle ore 10 alle 20 con ingresso libero). Molte foto, stampe in fine art, sono tratte da edizioni dello storico Festival del Jazz di Sanremo. Previsti anche intrattenimenti musicali (rassegna "Jazzin") a cura della cooperativa Dem’Art. Abbiamo intervistato Germinale, che tra i molti impegni è anche uno dei fotografi del nostro sito.

Allora Umberto, parlaci della mostra...
"La mostra è quella dedicata a Miles Davis dal titolo We want Miles, che alcuni avranno visto ad Albenga tempo fa. E' il mio progetto riveduto e corretto più volte che percorre quella che è la mia storia del jazz, raccontata appunto attraverso il mondo Miles, un taglio dal Be Bop al Cool, passando per il jazz modale, quello elettrico (con un occhio al Free), poi le varie influenze Funky e Pop, che hanno accompagnato il Miles dell'ultimo periodo".

E il libro?
"Il titolo del progetto è Round about jazz, Il libro su Miles Davis è il primo, sarà seguito da Like Sonny (su Sonny Rollins, ndr) e poi verrà quello su Keith Jarrett e quindi si vedrà, forse arriveranno nuovi stimoli per proseguire il cammino. Il libro We want Miles (e anche Like Sonny) è disponibile, per ora, su Amazon.com, in attesa di eventuali collaborazioni editoriali. È una mia storia di jazz. Un percorso, una strada imboccata molti anni fa, una strada che sto ancora percorrendo".

Entriamo nel dettaglio del progetto su Miles Davis...
"We want Miles è un tributo, iniziato negli anni Settanta, a Miles Davis e alla sua musica attraverso una serie di ritratti, posati e on stage, di musicisti che hanno collaborato nel tempo con il grande trombettista. Musicisti che sono stati, in maniera diversa, influenzati da lui e, musicisti che invece, in determinati periodi, ne hanno influenzato, in qualche modo, lo stile e i cambiamenti sonori della sua musica. Ogni ritratto è completato da una piccola didascalia con indicato il periodo di collaborazione e un disco o una registrazione come guida all’ascolto del viaggio".

Questi saranno i concerti della rassegna "Jazzin", tutti a ingresso libero. Venerdì 7 dicembre: ore 18, Forte di Santa Tecla, Livio Zanellato Ensemble. Sabato 15 dicembre: ore 18, Forte di Santa Tecla, Ottimo Quartet. Domenica 16 dicembre: ore 18, Forte di Santa Tecla, Bellato Pettigiani Acoustic Band. Venerdì 21 dicembre: ore 18, Forte di Santa Tecla, Evolution Band. Martedì 25 dicembre: ore 18, Forte di Santa Tecla, Manuela Gaslini e Riccardo Sasso. Mercoledì 26 dicembre: ore 18, Forte di Santa Tecla, “On Joni Mitchell Paths”. Lunedì 31 dicembre: ore 18, Forte di Santa Tecla, "End of the year". Giovedì 3 gennaio, ore 18, Forte di Santa Tecla, “Unghie nere” (parole e musiche). Sabato 5 gennaio: ore 18, Forte di Santa Tecla, “Nick Drake e storie da... Marte”.
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 1 di 13
© 2018 The Mellophonium Online | P.I. 01241050085

 
Iscritto all'Albo della stampa periodica del Tribunale di Sanremo. Autorizzazione n░ 1/03 del 4.2.2003
Seguici su: