| Home | Cerca | Galleria Immagini | The Mellophonium Bookshop |
mercoledý 12 agosto 2020
Direttore: Romano Lupi
Responsabile online: Marco Scolesi
| News | Articoli | Rassegne | Recensioni | Interviste |
Recensioni
Recensendo [cd]: "Swallow tales" di John Scofield
Scritto da Adriano Ghirardo   
giovedý 16 luglio 2020
Steve Swallow, classe 1940, è un gigante gentile del jazz moderno. Dalle avventure giovanili nel trio con Paul Bley e Jimmy Giuffre alle collaborazioni con Art Farmer, Jim Hall, Carla Bley e tanti altri maestri ha sempre messo il proprio talento a disposizione del progetto lasciando da parte l'ego in favore del risultato musicale. John Scofield, amico e collaboratore di lunga data, lo omaggia incidendo nove composizioni tratte dal suo cinquantennale songbook da cui traspaiono le doti di sensibilità, misura e understatement che lo hanno reso famoso nei decenni. Il trio, purtroppo non attivo quanto ameremmo, si muove con scioltezza nelle partiture di Swallow che comprendono brani diventati ormai classici (“Falling grace”, “Eiderdown”, "Hullo Bolinas”) e pagine meno battute. Della ballad “Away” Scofield registrò una struggente versione nel disco “Quiet” del 1996 dove, per l'unica volta della sua carriera, utilizzò solamente la chitarra acustica. Una sola giornata in studio, come accadde in tanti capolavori del jazz classico, senza sovraincisioni o altre diavolerie elettroniche. Una chitarra, un basso elettrico, una batteria e una notevole affinità musicale e umana che si respira nell'ora di musica prodotta da uno dei trii più importanti della nostra era.
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 2 - 2 di 543
© 2020 The Mellophonium Online | P.I. 01241050085

 
Iscritto all'Albo della stampa periodica del Tribunale di Sanremo. Autorizzazione n░ 1/03 del 4.2.2003
Seguici su: