| Home | Cerca | Galleria Immagini | The Mellophonium Bookshop |
venerdì 30 settembre 2022
Direttore: Romano Lupi
Responsabile online: Marco Scolesi
| News | Articoli | Rassegne | Recensioni | Interviste |
Milano: JazzMi dal 29 settembre al 9 ottobre la 7a edizione. Live principali alla Triennale
Scritto da Marco Scolesi   
giovedì 29 settembre 2022
MILANO - Dal 29 settembre al 9 ottobre si svolge a Milano la 7a edizione di JazzMi, progetto di associazione JazzMi, Ponderosa Music & Art e Triennale Milano Teatro in collaborazione con Blue Note Milano, realizzato grazie al Comune di Milano con la direzione artistica di Luciano Linzi e Titti Santini. "Il programma - spiegano Linzi e Santini - vuole essere il ritratto di una ricca scena che torna al live e alla condivisione. Grandi storie, quartieri cittadini, giovani band e artisti affermati, progetti speciali e oltre 80 eventi gratuiti". JazzMi 2022 si radica in più di 40 spazi cittadini. Dai due poli principali Triennale Milano Teatro e Blue Note, il festival coinvolgerà tutta la città, dal Volvo Studio Milano a Made in Corvetto, dall’Armani-Silos al Punto Zero Teatro, dal giardino dell’associazione Ibva all’Adi Design Museum, dal Politecnico di Milano ai centri culturali Arca, mare culturale urbano e Cascina Nascosta. Coinvolti anche altri Comuni dell'area metropolitana di Milano.

I LIVE ALLA TRIENNALE

Triennale Milano Teatro si conferma cuore pulsante di JazzMi anche nel 2022 e ospiterà per il giorno inaugurale il ritorno sul palco di Fabrizio Bosso Quartet con l’intimo e personale progetto “We Wonder” omaggio a Stevie Wonder. Una delle coppie più irriverenti e creative del panorama jazz Uri Caine e Theo Bleckmann affronteranno canzoni d’arte classica occidentale mentre Joe Armon Jones, leader degli Ezra Collective, darà vita ad un’esibizione libera e sperimentale. Un’esperienza trascendentale quella dello speciale doppio set di Ilhan Ersahin’s Istanbul Sessions e a seguire il mondo jazz-hip hop del trombettista e produttore Michael Leonhart e del rapper Jswiss. Tornano finalmente sul palco anche Antonello Salis e Simone Zanchini che presenteranno il progetto ricco di creatività e libertà espressiva “Liberi”, mentre tra i nomi più in vista del panorama britannico, Ill Considered darà vita ad uno spettacolo dinamico e fuori dagli schemi. Sarà la prima volta anche del compositore e pianista Vijay Iyer e dell’energia catartica degli Hypnotic Brass Ensemble. Sempre in Triennale sarà possibile assistere ai concerti della giovane ed eclettica Emma Jean Thackray e del trombettista e compositore Keyon Harrold, uno dei musicisti più apprezzati da Robert Glasper. Saranno protagonisti anche Claudio Fasoli “Next Quartet" in compagnia di Javier Girotto che presenterà il progetto “Legacy”.

AL BLUE NOTE

Il Blue Note Milano apre le sue porte all’icona inglese Matt Bianco e al Billy Hart-Ethan Iverson Quartet. Appuntamento speciale quello con Jeremy Pelt Quintet e la sua ricerca di fusione tra un jazz tradizionale e uno post-bop, oltre alla sofisticata e melodiosa musica del Bob Reynolds Group. Spazio anche alla calda voce soul di Myles Sanko che presenterà sul palco il suo ultimo lavoro, nonché per il sofisticato pop di Richard Marx.

NEI TEATRI

Al Teatro Dal Verme, la serata di inaugurazione della settima edizione del festival, ospiterà un doppio concerto: la rivelazione degli ultimi anni Venerus in piano solo e i Casino Royale con due ospiti speciali, Saverio Tasca e Marta Del Grandi. Il Teatro degli Arcimboldi vedrà il ritorno in scena di Mario Biondi con la sua storica band, gli High Five Quintet e il loro progetto "Gathered Souls".

AL CONSERVATORIO

Non possono mancare gli appuntamenti al Conservatorio di Milano, storico partner del festival, sul palco del quale si esibiranno Jeff Mills e Jean Phy Dary con il loro progetto elettro elettro-jazz “The Paradox” e la grande chiusura del festival in compagnia di Raphael Gualazzi che presenterà il suo ultimo album.

NEI CLUB

La musica live torna anche nei club come Magazzini Generali che ospiteranno l’innovativo ed eclettico collettivo dei C’Mon Tigre. Santeria Toscana 31 invece apre le sue porte al pianista e produttore inglese Alfa Mist e allo stile unico e inimitabile di Bobby Solo e Boogie Boy con il loro tributo speciale a Elvis Presley e Johnny Cash. L’Alcatraz ospiterà il concerto della The Cinematic Orchestra, tra jazz, elettronica e musica da film. All’Aria ex Macello, da poco aperta al pubblico, per la prima volta nella storia di JazzMi, si svolgerà un "Secret live concert".

Il calendario completo, con tutti gli altri eventi collaterali (JazzMi Free, Jam The Future, JazzMi Village, Stories di JazzMi, JazzMi Movies, gli incontri con gli artisti, JazzMi Around, All in Green, Night and Day), è consultabile sul sito Jazzmi.it.
 
© 2022 The Mellophonium Online | P.I. 01241050085

 
Iscritto all'Albo della stampa periodica del Tribunale di Sanremo. Autorizzazione n° 1/03 del 4.2.2003
Seguici su: