| Home | Cerca | Galleria Immagini | The Mellophonium Bookshop |
sabato 22 luglio 2017
Direttore Responsabile Valerio Venturi
Condirettore Marco Scolesi
Menu
News
Articoli
Rassegne
Recensioni
Interviste
Agenda
Mentone: il 68° Festival de Musique ospita Fazil Say, Nelson Freire e Renaud Capucon. Programma
Scritto da Marco Scolesi   
martedì 18 luglio 2017
MENTONE - Tutto pronto per il 68° Festival de Musique di Mentone, in programma dal 29 luglio al 13 agosto con la direzione artistica di Paul Emmanuel Thomas. Si tratta di uno degli eventi più importanti dell'estate in Costa Azzurra, sia per la storia che per il livello molto alto dei musicisti invitati. Il festival prevede i concerti con grandi interpreti internazionali ("Les grands interpretes") nel suggestivo Sagrato della Basilica Saint Michel, con vista sul mare, e il concerto inaugurale è previsto per le ore 21.30 di sabato 29 luglio con la Hong Kong Sinfonietta diretta dal maestro Yip Wing Sie e il pianista turco Fazil Say (in programma composizioni di Mozart e dello stesso Say). Inoltre ci saranno i concerti con giovani talenti che si svolgeranno al coperto del Museo Jean Cocteau (ore 18). Ecco il programma nel dettaglio. Lunedì 31 luglio: Renaud Capucon (violino) and Young Friends, ovvero Edgar Moreau al violoncello e David Kadouch al pianoforte. Martedì 1 agosto: recital pianistico di Christian Zacharias. Mercoledì 2 agosto: "Opera in versione da concerto" con l'Ensemble Matheus diretto da Jean Christophe Spinosi ("Le couronnement de Poppée" di Claudio Monteverdi). Venerdì 4 agosto: "Noche Tango" con Juan José Mosalini (bandeneon), che festeggerà i 50 anni di carriera. Sabato 5 agosto: Christian Tetzlaff (violino) e Leif Ove Andsnes (pianoforte). Martedì 8 agosto: "Quintettes avec clarinette" con Quatuor Hagen e Jorg Widmann (clarinetto). Giovedì 10 agosto: "Integrale dei concerti per piano di Beethoven" con la Royal Northern Sinfonia e Lars Vogt (direzione e pianoforte). Sabato 12 agosto: recital pianistico di Nelson Freire. Domenica 13 agosto: "Antonio Vivaldi-Arie d'opera", omaggio a Anna Girò, con l'Orchestra Il Pomo d'Oro diretta da Maxim Emelyanychev e Marie Nicole Lemieux (mezzo soprano). Tutte le serate inizieranno alle ore 21.30. Da segnalare anche la Master Classes con la Zakhar Bron School of Music di Zurigo al Conservatorio e "Le Festival Off" (preapertura gratuita venerdì 28 luglio alle ore 21.30 sull'Esplanade Palmero con il Quatuor Paganini). Prevendite: Office de Tourisme-Palais de l’Europe, 8 avenue Boyer Menton, telefono 00334 92417695, e-mail , sito internet www.festival-musique-menton.fr.
 
Genova: dal 20 luglio il Gezmataz Festival con Bad Plus e il Saxophone Summit di Lovano e Liebman
Scritto da Marco Scolesi   
sabato 15 luglio 2017
GENOVA - Il Gezmataz Festival di Genova, edizione 2017, si svolge al Porto Antico di Genova dal 20 al 23 luglio. Concerti e workshop si susseguono in quattro giorni dedicati al jazz con anteprima sabato 15 luglio al Castello d’Albertis, ore 21, con il chitarrista vietnamita Nguyen Le. Prodotto in collaborazione con l’associazione Echo Art, il concerto propone radici e futuro della musica vietnamita che qui si fondono nel progetto “Ha Noi!”, che Nguyen Le presenta insieme al musicista Ngo Hong Quang alla voce e agli strumenti tradizionali vietnamiti. Questo invece il calendario della quattro giorni al Porto Antico. Giovedì 20 luglio: Saxophone Summit apre ufficialmente la rassegna ed è stato fondato alla fine degli anni ‘90 da Joe Lovano, Michael Brecker e Dave Liebman. In questo concerto con Greg Osby come terzo sax al posto di Brecker e insieme a una delle più navigate sezioni ritmiche del jazz, Phil Markowitz al pianoforte, Billy Hart alla batteria e Cecil Mc Bee al contrabbasso. Venerdì 21 luglio: The Bad Plus, trio formato da Reid Anderson al contrabbasso, Ethan Iverson al pianoforte e David King alla batteria. Il trio, di base a New York, è in costante ricerca di regole da infrangere e confini da superare, collegando generi e tecniche differenti. Sabato 22 luglio: Yamandu Costa, è considerato uno dei maggiori talenti della chitarra brasiliana. La sua creatività musicale si sviluppa liberamente su una tecnica impeccabile, esplorando tutte le possibilità della chitarra a sette corde, rinnovando temi antichi e presentando composizioni proprie di intenso splendore, in una performance sempre appassionata e coinvolgente. Ad aprire il concerto del chitarrista è il collettivo ligure Improland Orchestra, creato da un gruppo di giovani musicisti del territorio con l’intento di studiare l’improvvisazione. Domenica 23 luglio: Doc Concert featuring Peter Erskine, Andy Sheppard, Masa Kamaguchi e Marco Tindiglia con Gezmataz Ensemble. Unica serata ad ingresso libero (le altre 15 euro) è dedicata al workshop targato Gezmataz Festival e condotto dal batterista Peter Erskine, dal sassofonista Andy Sheppard, dal contrabbassista Masa Kamaguchi e dal chitarrista Marco Tindiglia. Protagonista della serata è il Gezmataz Ensemble, formato dagli studenti, che aprono il concerto. Abbonamento alle tre serate a pagamento 30 euro. Ingresso gratuito per i bambini fino ai 12 anni. In programma anche il workshop di fotografia di scena "Raccontare il jazz", che vuole essere un’opportunità per fare incontrare il jazz ai fotografi e agli appassionati di fotografia fornendo loro gli strumenti tecnici e artistici per un’interpretazione personale del festival. I fotografi potranno seguire tutte le fasi della sua realizzazione, dal soundcheck alla performance, sviluppando una propria modalità espressiva grazie a momenti di confronto con il docente. A condurre il corso è Donato Aquaro, fotografo di scena del festival e di numerose altre realtà del territorio. Informazioni al sito www.gezmataz.org.
 

Scritti recenti

 
© 2017 The Mellophonium Online | P.I. 01241050085

Iscritto all'Albo della stampa periodica del Tribunale di Sanremo con autorizzazione n° 1/03 del 4.2.2003